Domanda assai ricorrente e che merita dunque un – seppur breve – approfondimento: che cos’è la “finestra mobile? Ebbene, per “finestra mobile” si intende quell’intervallo di tempo che intercorre tra il momento in cui il militare matura il diritto di andare in pensione e quello in cui il relativo trattamento pensionistico gli viene poi effettivamente erogato. Tanto premesso, l’attuale normativa prevede che tale “slittamento” temporale nel pagamento sia pari a:

  • 12 mesi nella generalità dei casi (ai sensi dell’articolo 12, commi 1 e 2 del Decreto Legge n. 78 del 2010, convertito con modificazioni dalla Legge n. 122 del 2010);
  • 15 mesi nel caso in cui il militare, indipendentemente dall’età anagrafica, abbia maturato 41 anni di contributi (ai sensi dell’articolo 18, comma 22 ter del Decreto Legge n. 98 del 2011 convertito con modificazioni dalla Legge n. 111 del 2011).

Tutto qui … non c’è molto altro da dire anche perchè avvocatomilitare.com persegue finalità meramente divulgative e, conseguentemente, l’approccio dato a questa problematica è necessariamente molto sintetico, non tale cioè da garantire una completa disamina dell’argomento. Ecco perché mi permetto di ribadire ancora una volta quanto sia necessario farsi sempre seguire da un Avvocato o da un Commercialista di fiducia … se pensate poi che rivolgersi a un professionista costi troppi soldi, non avete idea di quanto potrebbe costarvi caro affidarvi a quello sbagliato o provare a fare tutto da soli … pensateci sopra! Ad maiora!

TCGC

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright avvocatomilitare.com